int


HOME                                     CHI SIAMO                          STATUTO                                   CONTATTI

CHI SIAMO

L’Associazione di volontariato CENTRO PER I DIRITTI DEL MALATO DI VENEZIA ha sede a Venezia,  presso  Ospedale Civile, Castello, 6777 Cap. 30132

 Tel. 041-5294104, Fax 041-5295990, Cod. Fiscale 94023290276

 

SVOLGE LA SUA ATTIVITA’ SENZA SCOPO DI LUCRO

 

Aiuta i cittadini a muoversi tra le maglie della burocrazia, evitando loro di assumere condizioni di subalternità

Opera per far rispettare la legislazione vigente e la normativa secondaria, aiuta i cittadini a conoscere  i diritti contenuti nella “Carta dei diritti del malato e tutela della salute”  e si rapporta  con le Istituzioni  pubbliche e private per migliorare i servizi e far rispettare le leggi e le normative in materia socio-sanitaria.

In particolare:

·        Costituzione Italiana, artt. 2-3-32 (1948);

·        Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo, approvata dall' Assemblea Generale dell'ONU, art. 25 (1948);

·        Carta Sociale Europea 1961, artt. 11-13 (1961);

·        Convenzione Internazionale dell'ONU sui Diritti Economici, Sociali e Culturali, art. 12 (1966);

·        Risoluzione n. 23 dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (1970);

·        Carta dei Diritti del Paziente, approvata dall'American Hosp. Association (1973);

·        Carta dei Diritti del Malato, adottata dalla CEE (1979);

·        Carta dei 33 Diritti del Cittadino, redatta nella prima sessione pubblica per i Diritti del Malato (1980);

·        I 14 Diritti dei Cittadini - Protocollo Nazionale sul Servizio Sanitario per le nuove Carte dei Diritti del Cittadino (1995).

Il Centro  fornisce assistenza burocratica sulle diverse problematiche che gli vengono sottoposte  e che riguardano soprattutto::

·        Aspetti relazionali, umanizzazione delle cure;

·        Modalità, tempi di ricovero e relative dimissioni di persone, soprattutto quelle anziane e sole,  ancora bisognose di assistenza da parte delle strutture territoriali;

·        Monitoraggio dei tempi di attesa per visite specialistiche ed esami strumentali;

·        Monitoraggio del numero dei posti letto;

·        Controllo sul funzionamento delle  Unità operative e segnalazioni alle Direzioni competenti delle eventuali disfunzioni rilevate;

·        Monitoraggio attività di screening;

·        Interventi mirati ad ovviare alle difficoltà che si possono verificano nell’ambito del pronto soccorso;

·        Rispetto del servizio di continuità cure ospedale territorio – Scot;

·        Rispetto del Servizio di continuità assistenziale (ex guardia medica);

·        Servizio trasporti;

·        Controllo sulla quantità e qualità dei servizi resi dal  distretto socio sanitario;

·        Funzionamento strutture residenziali.

Eventuali azioni  legali dovranno essere avviate autonomamente dagli utenti interessati..

 


Questo sito non fa uso di cookies a fini di profilazione e/o di marketing, ma solo di cookies tecnici indispensabili al funzionamento del sito e del suo uso pertanto,
secondo la normativa vigente, non è tenuto a chiedere consenso per i cookies tecnici e di analytics, in quanto necessari a fornire i servizi richiesti. leggi l'informativa